Cadidavid -
1^ Divisione Pbt

Buona prestazione dei ragazzi di Mister Tommasoni che espugnano il campo del Cadidavid con due gol di Balanding e Migliorini che finalmente ritrova la via del gol.

Partita come sempre difficile ed arcigna in questa categoria che conferma ancora una volta come far giocare dei giovani contro squadre composte da giocatori di esperienza sia il modo migliore per prepararli all’esordio in Categoria, cosa che per alcuni potrebbe essere imminente.

 

Le pagelle della partita:

Zocca 6: non deve quasi mai intervenire ma le poche volte che deve essere presente urla (finalmente) e si fa trovare pronto. Incolpevole sul gol.

Vallenari: 6,5: in crescita dopo le prime prestazioni, superarlo è sempre difficile e ricomincia a riproporsi sulla fascia.

Ronconi: 7,5: una sicurezza per la difesa, un muro per gli avversari, fa da chioccia nel migliore dei modi ad un gruppo di ragazzi. Esperienza.

Fuggini: 6: meriterebbe di più per la crescita e determinazione ma si ostina in qualche dribbling di troppo; ma sta tornando il Luca da categoria.

Vecchietto 7: di lì non si passa (e se si passa si rischia), qualche brivido per qualche dribbling in difesa, ma bene così. The wall.

Speri: 7: un esempio per grinta, voglia di combattere, non mollare mai. Serve altro?

Musiani: 6: ci ha abituati troppo bene, ma sta tornando il Ludo instancabile sulla fascia; oggi una spina nel fianco avversario ma meno incisivo del solito.

Padovani 6: riacquistato la solita sicurezza, i lanci e l’ordine geometrico a centrocampo, aspettiamo qualcosa di più in avanti e i suoi famosi cross e corner alla Veloso.

Bertini 6: era difficile ripetere l’ultima prestazione ma riesce comunque a mettersi in mostra in pregevoli triangoli ed un paio di tiri.

Migliorini 7: un gradito ritorno al gol che, con maggiore grinta e determinazione, potevano essere due o tre, ma intanto teniamoci stretto questo.

Balanding 7: moto perpetuo, prende palla, lotta, tira, lancia, passa, ispira. Per usare un termine tecnico… “averghene”.

All.Tommasoni: 6,5: meriterebbe 7,5 per come sta facendo crescere con tecnica e passione la squadra, ma lo tradisce una sigaretta fumata di nascosto in panchina.

     Paolo Padovani