La Polisportiva Borgo Trento è pronta al debutto in 2^ categoria

La Polisportiva Borgo Trento è pronta per decollare nel nuovo cielodella Seconda Categoria, tuttavia non si può cancellare il recente passato. La compagine gialloblù di mister Andrea Lunardi ha trionfato nel girone A di Terza al termine di un campionato equilibrato che per gran parte della stagione ha visto i gialloblu lottare contro diverse squadre agguerrite come Lessinia, Verona International e Pieve San Floriano, le quali hanno combattuto fino alla fine per accaparrarsi il primo posto finale del girone. Il direttore generale Alberto Tommasoni commenta così l’annata appena trascorsa: “E’ stato uno splendido lavoro di team, dove l’unione ha veramente fatto la forza e nel quale non si può solo elogiare lo splendido gruppo dei giocatori che sono scesi in campo. E’ stato un giusto premio per il senso di appartenenza alla polisportiva, in primis per il presidente Paolo Padovani che prima dei risultati ha voluto far capire a tutti noi l’importanza della nostra struttura per proseguire con il direttore tecnico Damiano Zocca, sempre presente e vigile sul settore calcio; Daniele Righetti, che rappresenta il punto di riferimento per tutto il settore giovanile e Manuel Caliari, il vero valore aggiunto”.

 

La Polisportiva Borgo Trento svela le novità per la prossima stagione 2019-20 che la vedrà ai nastri di partenza del girone B di Seconda categoria, e la prima è rappresentata dal nuovo allenatore che guiderà la prima squadra gialloblu, è mister Cristian Bertolini, scuola Caselle ed ex mister della Juniores del Montorio insieme al suo secondo Roberto Bartoli . “Di lui mi piace la sua filosofia”, spiega Tommasoni, “condivide in pieno il mio credo tecnico-calcistico” ed è una persona schietta.

 

Spostando l’attenzione sulla rosa dei giocatori, è stato confermato in blocco il gruppo che ha creduto e crede nel nostro progetto di piccoli passi ma ben assestati, chi non ha creduto in questo lo abbiamo lasciato libero senza rimpianti, si sono aggiunti inoltre importanti innesti: in attacco acquisti di categoria e non solo, come Gio Tosi e Mattia Simeoni, giunti dal Lugagnano, i quali faranno reparto con Stefano Ferrarese, esperto bomber arrivato dall’Intrepida, i difensori centrali sono Tommaso Iddirisu e Riccardo Fiumini, con l’esterno basso Enrico Gorfer provenienti dal Parona e scuola Team Santa Lucia Golosine, esterno di sinistra è l’ex Olimpia Stadio Ronconi mentre a centrocampo c’è il ritorno a tempo pieno di Eric Ciccone, ex Polisportiva Virtus, insieme a Simone Burato giunto dalla Juventina Poiano, poi Ndoye Amadu, scuola Virtus, e il prezioso jolly Dias Begaliyeve. Un arrivo anche fra i pali con l’esperto portiere Simone Bertoni.

A completare l’organico tecnico importante arrivo di Stefano Mischi, prezioso nei suggerimenti per la sua grande esperienza, vulcanico al punto giusto ma che si è già integrato perfettamente nel ruolo di questa società dove si lavora in gruppo e non da soli. Non solo Prima Squadra, nel Borgo Trento continuerà a svolgere un ruolo fondamentale l’apporto delle formazioni del settore giovanile e Tommasoni annuncia: “Avremo una formazione Juniores, una di Allievi, una di Giovanissimi e una di Esordienti. Ci sarà anche una squadra Amatori, composta dalla formazione Juniores arrivata seconda l’anno scorso nel campionato provinciale e questo rappresenterà per noi un naturale proseguimento di crescita del gruppo in funzione della Prima Squadra: si tratta di una novità assoluta nel dilettantismo, vista l’impossibilità di poter portare in categoria questi ragazzi direttamente dalla porta principale”.

Polisportiva Borgo Trento: “Non nascondo che troveremo delle difficoltà nel nostro cammino in questo campionato essendo una neo promossa, ma confermare la Seconda categoria sarebbe già un bel risultato per noi, anche perché significherà un altro miglioramento dal punto di vista tecnico-tattico”. Chiude il Presidente Padovani ringraziando l’Amministrazione per i lavori svolti all’impianto sportivo di Quinzano (promessa mantenuta) sottolineando la grande importanza sociale di Associazioni come la nostra, che, pur cominciando a conseguire anche risultati sportivi, non dimenticano la loro “Mission” educativa e di volontariato.

La redazione di www.pianeta-calcio.it